GUARIGIONE ENERGETICA DI GRUPPO

GUARIGIONE ENERGETICA DI GRUPPO

La guarigione è un processo di ritorno allo stato di salute di un organismo squilibrato, malato o danneggiato.

Possiamo dividere la guarigione energetica in tre categorie:

GUARIGIONE FISICA attraverso la quale si ottiene rimedio a qualche malattia del corpo e la persona torna in salute

GUARIGIONE PSICOLOGICA attraverso la quale si alleviano problemi emotivi e mentali associati a traumi o ad atteggiamenti psicologici dannosi.

GUARIGIONE SPIRITUALE attraverso la quale si eliminano cattive abitudini e comportamenti non attribuibili a cause fisiche o psicologiche.

RUOLO DEL GUARITORE

Il guaritore è un individuo che, grazie a particolari doti , condensa l’energia cosmica, la canalizza per mezzo del suo corpo, e la ridistribuisce al paziente o, sui presenti , in caso di una guarigione di gruppo.

E’ una figura comune a tutte le culture e a tutte le religioni e non è prerogativa di una sola fede o confessione. Per la religione cristiana, il “ guaritore carismatico” è quella persona che grazie ad un particolare dono divino e grazie all’intercessione dello spirito santo , guarisce da ogni male.

E’ un fenomeno molto diffuso negli Stati Uniti dove, figure abbastanza controverse si sono arricchite enormemente, grazie alle loro “presunte” doti.

Senza prendere in considerazione l’integrità di questi personaggi, ricordiamo che un guaritore, per definirsi tale, oltre a produrre dei RISULTATI CONCRETI, deve avere queste caratteristiche :

SVOLGE LA SUA MISSIONE GRATUITAMENTE E SENZA LUCRARE SULLE PERSONE

Dev’essere una missione che parte dal cuore, non puoi considerarlo un lavoro e , pensare di guadagnare la pagnotta in questo modo, è immorale.

La Guarigione si dona INCONDIZIONATAMENTE e se non ti senti pronto a regalare il tuo tempo alle persone, fai a meno di operare : non sei obbligato da nessuno.

NON FA INTERROMPERE CURE MEDICHE GIA’ IN ATTO E NON PROMETTE MIRACOLI PER ACCRESCERE LA SUA FAMA

Alcuni pseudo-guaritori obbligano ad interrompere importanti terapie mediche già in atto, magnificando le loro doti e mettendo in grave pericolo la salute degli incauti assistiti. Oltre alle conseguenze legali ,che non prenderemo in considerazione, questi santoni muniti di un ego smisurato, non si rendono conto dei danni che possono causare per accrescere la loro fama, dichiarandosi infallibili.

Un incontro di guarigione di gruppo o singolarmente, può coesistere benissimo con i trattamenti medici già in atto e può aiutare a velocizzare la ripresa fisica del paziente.

HA UNA VITA SOBRIA E SENZA ECCESSI

Non mi stancherò mai di ripetere che un guaritore, e chi si considera tale, senza per forza diventare un eremita, deve avere una VITA SANA e SENZA ECCESSI : la dieta avrà effetti ( positivi o negativi ) sulla trasmissione energetica tra il condensatore ( guaritore ) e il ricevente ( paziente ).

Bisogna diminuire o , meglio ancora eliminare , alcol, tabacco, caffeina. Ridurre la carne consumando pasti leggeri durante il giorno ( ricchi di fibre e frutta ) .

Deve svolgere una vita regolare e dormire le giuste ore di sonno ( cosa difficile quando le sedute di guarigione si fanno intense ) , è indispensabile controllare lo stress, eliminandolo velocemente ( la meditazione sarà utilissima ) e debellare pensieri negativi o autodistruttivi .

Non sono qui per obbligare qualcuno a diventare per forza vegetariano o per farlo vivere privandolo dei piaceri della vita. Sono qui per ribadire che se hai scelto questa impegnativa missione, hai delle responsabilità verso i tuoi pazienti e la trasmissione energetica che doni, ne risente molto dal modo in cui vivi la tua vita.

Lascia che sia il tuo corpo a guidarti, non farti ossessionare dalla dieta ma modera i tuoi istinti , magiando in modo sano e senza eccessi.

DIFFERENZA TRA GUARIGIONE INDIVIDUALE E GUARIGIONE DI GRUPPO

La guarigione individuale è una trasmissione di energia da guaritore a paziente: essa dipende esclusivamente dalle capacità del canalizzatore e , in piccola parte, dalla ricettività della persona che stiamo curando. Tutte le energie potenziali sono in mano a chi le sa canalizzare e trasmettere.

Nella guarigione di gruppo, succede una cosa differente: Il pensiero del gruppo aumenta notevolmente l’energia canalizzata e , il pranoterapeuta , diventa il mezzo per indirizzarla e ridistribuirla tra tutti i presenti. La forza in gioco è gigantesca e dipende molto dal numero dei partecipanti ( più sono le persone e più l’energia che ne scaturisce è potente )

La bravura del canalizzatore, in questo caso, è di saper dirigere le complesse e dirompenti forze che scaturiscono dalla preghiera comunitaria e dagli esercizi atti a risvegliare la potenza cosmica.

Mentre con la semplice pranoterapia, la cura “a distanza” è inefficace perché si disperde l’alito vitale , con la guarigione di gruppo si possono ottenere risultati senza che il paziente sia fisicamente nel luogo dell’incontro. Io però , preferisco sempre che sia presente “fisicamente” e ritengo che l’efficacia sia di gran lunga superiore.

Concludo riportando una frase di Lucio Anneo Seneca : IL DESIDERIO DI GUARIRE E’ SEMPRE STATO META’ DELLA SALUTE

No Comments

Post a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi